Cristian Rocchetta, la freccia veloce per la Zalf 2022

Lunedì 22 Novembre

Dei 30 successi conquistati dalla Zalf Euromobil Désirée Fior nella stagione appena conclusa ben 19 sono stati ottenuti andando in fuga. Un dato che evidenzia una volta di più la combattività degli alfieri in casacca bianco-rosso-verde che nella prossima annata potranno contare, però, anche su un'altra freccia veloce da scoccare in caso di arrivo allo sprint.

Si tratta del veronese, classe 1998, Cristian Rocchetta che, dopo aver ottenuto 11 successi tra gli Under 23 e aver vestito la maglia blu al Giro d'Italia Giovani, debutterà nella categoria Elite con la casacca della Zalf Euromobil Désirée Fior. Un velocista di razza capace di essere competitivo anche sui percorsi ondulati, quello fortemente voluto dai patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior che solo nella stagione 2021 ha ottenuto ben cinque vittorie tra cui spicca l'affermazione nella quarta tappa del Giro di Romagna e nella Medicea di Cerreto Guidi, a cui vanno sommati altri nove piazzamenti in top five.

L'innesto di Rocchetta va dunque a rafforzare la batteria dei velocisti a disposizione dei tecnici Mauro Busato, Gianni Faresin e Filippo Rocchetti che già poteva contare sul riconfermato Alessio Portello e sul giovane Alberto Bruttomesso.

"Cristian Rocchetta ha dimostrato in questi anni di possedere le caratteristiche giuste per mettersi in evidenza negli appuntamenti più prestigiosi del calendario italiano ed internazionale. E' dotato di un ottimo spunto veloce che gli ha consentito di mettersi in luce già in diverse occasioni" ha osservato il team manager Luciano Rui. "Siamo felici di poter contare su di lui in vista del 2022: potrà essere un punto di riferimento per i compagni più giovani e sarà la nostra punta in caso di arrivo allo sprint anche nelle sfide del calendario professionistico".

"Per me è un grande onore poter vestire la maglia di una formazione storica e di primo piano come la Zalf: questa squadra è sempre stata un punto di riferimento per me sia in corsa sia per lo stile che la contraddistingue. Ci tengo a ringraziare la General Store che mi ha supportato nel migliore dei modi in queste stagioni ma, allo stesso tempo, non vedo l'ora di iniziare a preparare insieme ai miei nuovi compagni il 2022: voglio ripagare i dirigenti della fiducia che hanno riposto in me e provare a staccare finalmente il biglietto per il professionismo" ha spiegato Cristian Rocchetta.