Giro d'Italia U23: il bilancio della corsa rosa

Sabato 18 Giugno

Unica squadra italiana a vincere una tappa al Giro d'Italia Giovani U23, che si è concluso ieri a Pinerolo (To), nonchè unico team tricolore a vestire la maglia rosa, a cui poi si sono aggiunte anche le altre conquistate strada facendo da Alberto Bruttomesso e la maglia blu dei GPM di Davide De Pretto.

Non può che avere il segno "più" il bilancio del Giro d'Italia per la Zalf Euromobil Désirée Fior che, dopo l'impegno nella corsa a tappe più prestigiosa ed impegnativa del calendario 2022 degli Under 23, è già pronta per guardare ai Campionati Italiani che si disputeranno in questa settimana.

"Possiamo dirci più che soddisfatti del nostro Giro. L'apertura con la vittoria di Alberto Bruttomesso è stata esaltante. Poi la sfortuna ci ha costretti a tagliare il traguardo finale con due soli atleti in gara ma comunque siamo riusciti ad essere protagonisti fino in fondo" queste le prime considerazioni, a ruote ferme, del DS Gianni Faresin. "Prima Federico Guzzo e poi Andrea Guerra sono stati costretti al ritiro a causa dei postumi di due brutte cadute. Fortunatamente per loro le conseguenze non sono così gravi come apparivano in un primo momento e contiamo di averli nuovamente a disposizione nel giro di qualche giorno. Per Alberto Bruttomesso avevamo già deciso prima del via della corsa che si sarebbe fermato in tempo per poter affrontare gli esami di maturità mentre Simone Raccani e Davide De Pretto hanno fatto del loro meglio sino a Pinerolo. Raccani ha chiuso al 15esimo posto in classifica generale, secondo tra gli italiani, un risultato molto buono se si considera l'alto livello del gruppo. De Pretto ha corso ogni tappa con grande generosità, andando sempre all'attacco: purtroppo le sue fughe non hanno trovato fortuna ma i segnali di crescita delle ultime tappe ci fanno ben sperare per i prossimi appuntamenti" ha osservato Faresin.

Archiviata con soddisfazione l'esperienza al Giro d'Italia U23, riposta la maglia rosa che ha svelato al grande pubblico tutto il talento del giovane Alberto Bruttomesso, la Zalf Euromobil Désirée Fior affronterà qualche giorno di ritiro in altura per recuperare le energie mentali e fisiche in vista del fitto calendario estivo.

Si ripartirà martedì 21 giugno con il Campionato Italiano a Cronometro Under 23 che si disputerà a San Giovanni al Natisone (Pn) a cui prenderà parte Manlio Moro. Sabato 25 giugno, poi, sarà la volta del Campionato Italiano in linea che andrà in scena a Carnago (Va): "Queste due prove assegnano due titoli a cui teniamo particolarmente. Manlio Moro dopo le prime cronometro della stagione ha preparato meticolosamente la gara che si disputerà sulle sue strade mentre per la prova in linea definiremo nei prossimi giorni la rosa degli effettivi anche sulla base delle notizie che arriveranno dall'infermeria e delle condizioni di tutti i nostri ragazzi. Con il Giro d'Italia si è chiusa ufficialmente una prima parte di stagione molto buona per tutto il nostro team. Aldilà delle 19 vittorie raccolte sin qui, ciò che ci rende maggiormente soddisfatti, è averle conquistate con otto atleti diversi segno evidente della competitività di tutto il nostro gruppo" ha concluso Gianni Faresin.